♥ MUSICA IN CULLA ♥

laboratorio condotto da Maristella Di Benedetto
Testo alternativo

Una stanza con il pavimento di legno, i piedi nudi, luce, suoni, ci sono tanti colori e cose da toccare, ci sono mamma e papà che si muovono insieme a me, ci sono le voci dei grandi e dei piccoli come me e tante mamme e papà come i miei che ci aiutano a giocare, a giocare con lei… con la musica, una straordinaria lingua da imparare!

CONCERTO IN CULLA 

Concerti veri e speciali per bimbi piccoli piccoli: suoniamo dal vivo e cantiamo insieme il repertorio jazz e le sigle dei cartoni animati più amati dai bimbi che possono, anzi devono, toccare gli strumenti!

 

CHE COS’E’ MUSICA IN CULLA

Musica in Culla e un percorso educativo per bambini da 0 a 3 anni  basata sulle teorie codificate da Edwin Gordon ( Music Learning Theory )  e successivamente sviluppate negli Stati Uniti e in molti altri paesi del mondo dalla Dott.ssa Beth Bolton e in Italia e in Europa dal contributo di Paola Anselmi. Un percorso sostenuto da aspetti psico – pedagogici, sociali, relazionali e da tutto ciò che ruota attorno allo sviluppo del bambino molto piccolo. La musica è il linguaggio che può tutto questo e che raccoglie e potenzia le innumerevoli possibilità espressive dei bambini molto piccoli.

Due parole immancabili: gioco e famiglia, che si fondono  a consolidare una relazione che spesso nelle quotidianità fa fatica a guadagnare i suoi spazi.

 

Il laboratorio Musica in Culla si tiene una volta a settimana e  si divide in tre fasce di età. ( dai 0 mesi ai 3 anni )

In questo laboratorio si cercherà di evidenziare quanto sia notevole la potenza espressiva del linguaggio musicale e quanto sia oltremodo importante iniziarne il processo di apprendimento fin dai primi mesi di vita.

La Music Learning Theory ha come obiettivo principale quello di favorire lo sviluppo dell’attitudine musicale di ciascun bambino secondo le sue potenzialità, le sue modalità e soprattutto i suoi tempi.
L’adulto comunica con il bambino attraverso canti melodici e ritmici senza parole e pattern tonali e ritmici, ascoltando le risposte musicali spontanee del bambino, rispecchiandole e contestualizzandole nella sintassi musicale.
Riteniamo molto importante la costanza nella partecipazione per assicurare al bambino un’esperienza ricca e continuativa, perchè qualunque tipo di relazione e di processo di apprendimento ha bisogno di essere nutrito in modo costante, soprattutto per i bambini più piccoli che hanno bisogno che il loro tempo sia pieno di eventi familiari, rituali e rassicuranti.

Informati e vieni a trovarci per fare una lezione prova

"Sappiamo dalla ricerca sul linguaggio nella prima infanzia che i bambini elaborano aspetti complessi della lingua molto presto anche nel primo o secondo mese di vita. Molto prima che possano parlare, molto prima che possano usare il linguaggio per comunicare il loro cervello è in grado di elaborarne aspetti molto complessi. Se si guarda alla musica come ad un altro tipo di linguaggio perché è una stimolazione uditiva del bambino, perché ha un'organizzazione, ha una sintassi simile alla lingua, la musica per la prima infanzia fornisce al bambino un'opportunità di imparare un modo diverso di elaborare informazioni uditive che può contribuire alla crescita del cervello in termini di elaborazione audio orale, che può contribuire alla sua vita in termini di arricchimento, la musica è un modo per comunicare, e può invero assistere lo sviluppo del linguaggio." 

(Beth Bolton)